Dai 30 anni in su (Altro)

Inviato da Max0, lunedì, marzo 27, 2017, 12:01 (723 giorni fa) @ Eika86

Secondo me ti senti fallito perche' ti hanno fatto notare che la laurea in materie umanistiche conseguita a 30 anni non ti porta lontano e magari i parenti ti rinfacciano i sacrifici fatti e ti bacchettano per non essere stato piu' spedito negli studi.
Pero' tu come reagisci? Sogni di andare in America perche' sai che e' difficile, invece andare in Germania o Irlanda basta prendere un contatto e un rayainir e partire.Dici che saresti disposto a fare vari lavori ma non dici quali esattamente ti andrebbe bene un po' tutto, ma proprio tutto no...Ti deprime che Mariatere a 37 anni non ha un lavoro fisso, ma lei ti dice che lavora. Il lavoro in amministrazione pubblica fisso e' un sogno da vecchi. I giovani come noi se la cavano anche senza i piedi sotto la scrivania.
Mi fa specie che ti paragoni ai drogati, come se avessi bisogno di compassione, di essere considerato uno che per debolezza si trova nella situazione in cui e'.
Beh, secondo me avere trent'anni in un paese senza lavoro non e' una malattia. La generazione dei nonni ha dovuto andare in guerra. Tu al limite devi partire a fare il cameriere.Non voglio sminuire il tuo malessere. Ma forse devi avere un'immagine piu' positiva di te. Ceto potevi nascere piu' fortunato e prendere la laurea negli anni 70. Ma non e' cosi. Tira fuori la giovinezza che ti senti dentro per far cose.


Argomento completo:

 RSS Feed of thread

powered by my little forum