Erasmus Plus: di nuovo tanto lavoro gratis per i docenti (Altro)

Inviato da martins1, sabato, dicembre 14, 2019, 16:53 (350 giorni fa) @ Docente Medie

Non conosco bene il nuovo ErasmusPlus, ma ho partecipato ai precedenti Socrates e LLP (all'interno dei quali, Erasmus era un sottoprogramma). Ti rispondo disordinatamente: la burocrazia purtroppo c'e' sempre stata, cosi come il (tanto) lavoro gratuito da parte dei docenti nel progettare, seguire e rendicontare i progetti. Il lavoro da fare è tanto, per questo sarebbe utile che nelle scuole ci fosse la funzione strumentale/il referente per l'internazionalizzazione che potesse seguire le candidature e i progetti (Avendo magari delle ore di potenziamento per farlo).

Riguardo ai docenti precari, il problema in un certo modo si poneva gia prima, perché i progetti si presentano l'anno precedente per il successivo quindi non è detto che lo stesso docente potrà essere ancora nella stessa scuola.


La vera grande novità, a mio avviso "negativa", è che gli "individuals" non possono più presentare candidature direttamente all'Agenzia: sono infatti scomparsi, con ErasmusPlus, gli assistentati (Erasmus e Grundtvtig) e le borse di formazione continua per gli insegnanti/formatori (anche precari) in servizio al momento della domanda.


Argomento completo:

 RSS Feed of thread

Sito realizzato grazie ad aiuto dello staff del Buenaventura, circolo culturale di Castelfranco Veneto
Visita informazioni su Meeting Internazionale Centri Culturali della rete Trans Europe Halles TEH organizzato dal Buenventura a Castelfranco