Lake District (Volontariato)

Inviato da Paolo B., domenica, ottobre 27, 2013, 11:03 (2479 giorni fa) @ Be honest

No, secondo me viaggiare facendo lavoretti anche se si e' sovraqualificati e sottopagati come molti stranieri fanno nel gap year e' un modo per imparare a camminare con le proprie gambe. In Italia hai un sacco di gente che lavora in uno studio professionale per niente, ma non partirebbe mai durante gli anni universitari o subito dopo essersi laureata per un programma tipo workaway, o come ragazzi alla pari. Invece si fanno pagare il college e la scuola di lingua dai genitori o si lamentano che la borsa erasmus non basta, ma poi si fan le vacanze in Sardegna con i soldi di mamma e papa'. Io ho finanziato tutti i miei viaggi di studio con lavoretti sottopagati, ma molti di queli che conosco hanno pagato per fare le stesse esperienze, anzi forse poi trovandosi a pagare una famiglia per avere una stanza e andando a scuola solo con spagnoli e italiani e quindi non imparare niente!


Argomento completo:

 RSS Feed of thread

Sito realizzato grazie ad aiuto dello staff del Buenaventura, circolo culturale di Castelfranco Veneto
Visita informazioni su Meetting Internazionale Centri Culturali della rete Trans Europe Halles TEH organizzato dal Buenventura a Castelfranco