Educatore o psicologo per ragazzo disabile (Lavoro all'estero)

Inviato da Paolo B., mercoledì, settembre 24, 2014, 09:34 (2550 giorni fa) @ Forbestr

Mah, continuerai a ribadire il concetto che per te e' poco.Va bene.
Ma nessuno ti dice di accettare. Il mio punto e': che e' interessato mandera' un Cv al signor Vercellone e si metteranno d'accordo personalemnte se e' il caso.Oppure l'educatore cerchera' lavoro altrove. Tutto il resto non tiene conto del perche' per esempio a qualcuno potrebbe far comodo un lavoro a Parigi, per esempio se hai un patner che gia' lavora li', o per altre ragioni hai gia' una stanza. Cioe' non giudicare le ragioni degli altri . Ti sei fatta la tua gavetta da precaria in Italia adesso hai un posto di ruoo, buon per te. Ma smettila di far la morale agli altri. Ciascuno si fa i conti in tasca propria


Argomento completo:

 RSS Feed of thread

Sito realizzato grazie ad aiuto dello staff del Buenaventura, circolo culturale di Castelfranco Veneto
Visita informazioni su Meeting Internazionale Centri Culturali della rete Trans Europe Halles TEH organizzato dal Buenventura a Castelfranco