Educatore o psicologo per ragazzo disabile (Lavoro all'estero)

Inviato da Forbestr, lunedì, ottobre 06, 2014, 14:09 (2538 giorni fa) @ Paolo B.

» Dai Forbestr adesso leggi bene il messaggio, dice educatore o psicologo con
» UNA formazione in uno dei metodi indicati...Lo so che continuerai
» all'infinito a dire che hai ragione tu, pero' piu' che dire che sarebbe
» bello che si potesse essere pagati di piu' non dici nulla.

Da insegnante che

1) ogni giorno ha a che fare con alunni normodotati, certificati (deficit cognitivo, affetti da autismo, con disturbi del comportamento ecc.) oppure con alunni non certificati ma in evidente difficoltà;
2) vede quanto bravi e preparati sono gli assitenti ed i suoi colleghi di sostegno (peraltro nella mia scuola molti hanno preso, rigorosamente a proprie spese, la certificazione Feuerstein, che non è una passeggiata);

devo concludere che farebbe ridere non facesse piangere dover assistere a come il problema della disabilità viene trattato.

Puoi continuare all'infinito: siccome di tempo ne ho, perché mentre scrivo sto "mettendo a posto" un computer che - come sai - necessita di tanti tempi morti, ho tutte le energie per difendere una professione così delicata. Vederla sminuita, peraltro da chi è assolutamente all'oscuro di cosa essa sia ed implichi, spiace.

Se non hai un lavoro, mi spiace (e lo dico sinceramente, tanto da augurarmi tu possa in breve risolvere il problema), ma non c'entra davvero nulla con la professionalità che non può né deve essere mercificata. L'autismo, al pari di ogni disabilità, è una cosa troppo seria.


Argomento completo:

 RSS Feed of thread

Sito realizzato grazie ad aiuto dello staff del Buenaventura, circolo culturale di Castelfranco Veneto
Visita informazioni su Meeting Internazionale Centri Culturali della rete Trans Europe Halles TEH organizzato dal Buenventura a Castelfranco